Torna alla pagina precedente

Coratella alla Romana con Carciofi

Questa è una ricetta di Redazione castellintavola.com
Categoria: Secondi

Ingredienti

CORATELLA D'ABBACCHIO cuore, polmone, fegato - 1 kg

VINO BIANCO SECCO 1 bicchiere

LIMONE succo - ½

CARCIOFI 8

OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA (EVO) 5 cucchiai da tavola

BRODO DI CARNE 1l

SALE q.b.

PEPE NERO q.b.

Preparazione

La coratella (cuore, polmoni e fegato) è la protagonista assoluta della colazione pasquale romana.

E' Formata dalle interiora dell’abbacchio ovvero polmone, cuore, milza e fegato e la sua consistenza varia proprio in relazione al pezzo che si mette in bocca: ci sono i pezzettini più duri, quelli morbidi, quelli medi ma tutti sono buonissimi una volta cotti e insaporiti 

Come già detto in precedenza se vogliamo seguire tradizione andrebbe mangiata per la colazione di Pasqua insieme allo "squaglio" e alla "pizza cresciuta" ma chiaramente si preferisce mangiarla a pranzo lasciando alla colazione il salame tipo "corallina".


1)Togliete ai carciofi le foglie dure, tagliateli a spicchi ed immergeteli in acqua con un po' di succo di limone. Pulite e tagliate a pezzi sottili le coratelle, separando le tre qualità.

In una casseruola con olio d'oliva mettete i carciofi, salateli, pepateli e cuoceteli a fuoco moderato, aggiungendo, di tanto in tanto, qualche cucchiaio di brodo.


2)In un'altra casseruola con olio d'oliva, mettete il polmone ed un po' di brodo; dopo un quarto d'ora aggiungete il cuore e sfumate con un bicchiere di vino bianco.

3)Continuate la cottura bagnando con altro brodo se occorre. Dopo circa 15 minuti aggiungete il fegato e, a fine cottura, salate, pepate, unite i carciofi e fate cuocere per altri 5 minuti.

Tempo di preparazione

30 minuti

Persone

4 persone

Vino consigliato

Questa pietanza si abbina con Vino Rosso Fermo, di medio corpo come un Pergola Doc o un Trentino Pinot Nero Doc.

Ti è piaciuta questa ricetta?

Scopri le altre ricette di Redazione castellintavola.com.

Commenti

Non sono ancora presenti recensioni su questa ricetta. Vuoi essere tu il primo a lasciarla?

Lascia un commento

Gradimento della ricetta

Scopri le altre ricette di Chef in Tavola!